Loader

Facebook e Instagram Shops: inizia l’era degli ecommerce nativi

Il pubblico in rete si amplia

Con l’emergenza sanitaria e il conseguente distanziamento sociale, è cresciuto in modo esponenziale il numero di persone che si sono affidate alla rete quale mezzo di comunicazione e strumento con cui poter svagarsi un po’ in casa. Ma non solo, con i negozi chiusi, al di là di supermercati e farmacie, la rete si è rivelata sempre più determinanteda una parteper poter fare acquisti, dall’altra per poter andare avanti con il proprio business. È proprio in questo momento che Facebook, dando una decisiva accelerata, decide di rendere accessibile un nuovo servizio a cui gli sviluppatori di Menlo Park stavano già lavorando da tempo: Facebook Shops, che garantisce una presenza unificata sia su Facebook che su Instagram.

Cos’è Facebook Shops

Facebook inaugura la stagione dei social commerce dando la possibilità a chiunque di creare il proprio store per vendere online in maniera facile e sicura. Finora si era limitato solo a fornire la funzionalità della vetrina nella pagina, dove era possibile far vedere i propri prodotti con prezzo e breve descrizione e collegarli al proprio e-commerce.

Con Shops il venditore sarà in grado di sfruttare tutto l’arsenale messo a disposizione da Facebook e Instagram (post carosello, canva, story) e coprire tutte le fasi del processo di acquisto (se non sai di cosa parliamo, guarda la puntata di Evolve: Attirare nuovi clienti con Facebook ADS) dalla scoperta del prodotto, tramite post o sponsorizzata, fino all’acquisto vero e proprio che avverrà all’interno di Facebook o Instagram.

Sfruttando le piattaforme di Instant Messaging collegate al grande social (Messenger e Whatsapp) ci sarà la possibilità di fornire un supporto ai clienti facile, veloce e smart.

Lo shop, che è già possibile creare fin da subito, sarà completamente gratuito e verrà in soccorso a chi, in questo momento, non ha il budget e gli strumenti necessari per aprire un vero e proprio ecommerce. Facebook si rivolge soprattutto a piccoli negozi. È chiaro che le aziende dovranno rivedere e incrementare i loro piani editoriali, così come la spesa pubblicitaria investita, perché questo nuovo strumento possa “girare” bene e portare i suoi frutti. Si tratta pur sempre di un’operazione di business per big F.

Criticità e nuove funzionalità

Non illudiamoci però che creare uno shop all’interno di Facebook, sfruttando la nostra pagina, possa sostituire completamente un vero e-commerce sul proprio sito web. Possiamo valutare Facebook Shops come una specie di entry level e-commerce, se abbiamo mosso i primi passi nel mondo della vendita online, oppure una soluzione in caso di budget limitato, di vendita temporanea di prodotti o ancora una vetrina in cui poter esporre alcuni prodotti per farsi conoscere, per poi mettere a disposizione sul proprio sito un catalogo più ampio.

Facebook Shops è una piattaforma che strizza l’occhiolino molto di più al b2c che al b2b.

Criticità

Cosa dobbiamo considerare prima di affidarci a questo e-commerce

 

  • È legato alla piattaforma Facebook che è effettivamente la proprietaria di tutto il traffico acquisito, quindi il nostro sito non ne gioverà particolarmente: arriveranno meno contatti e sarà più difficile fidelizzare il cliente.
  • Il catalogo prodotti che si può inserire èlimitato, non si possono inserire servizi di alcun tipo, ma solo prodotti fisici.
  • Non è possibile fare remarketing comportamentale, basato cioè sulle aggiunte al carrello da parte degli utenti, cosa che invece ci potrebbe aiutare, aumentando le vendite.

Facebook Shops: le nuove funzionalità

Ecco perché invece Facebook Shops potrebbe essere un’ottima idea?

 

  • Avresti tutto in un’unica piattaforma e legato alla tua pagina Facebook e Instagram, quindi avviene meno dispersione di traffico e i tassi di abbandono saranno quasi annullati.
  • In caso tu abbia una struttura aziendale che non permetta un vero e proprio servizio clienti, puoi sfruttare i software di di Instant Messaging come Messenger, Whatsapp e la funzione Instagram Direct, per fornire supporto ai tuoi clienti.
  • L’esperienza d’acquisto del tuo cliente sarebbe notevolmente arricchita, con l’integrazione della realtà aumentata, come ad esempio la possibilità di provarsi i capi.
  • Potrai taggare i prodotti anche all’interno di una diretta video con la funzione Live shopping. Facebook ha deciso di semplificare l’acquisto di prodotti che vengono pubblicizzati durante i video live, creando così una sorta di televendita.

 

Se hai un piccolo negozio e ti affacci online per la prima volta, oppure hai un budget limitato e vuoi comunque gettarti nella mischia, senza troppi rischi, Facebook Shops è lo strumento che fa per te. Se invece sei un’azienda solida con un brand conosciuto, operi prevalentemente nel b2b e/o hai un ampio catalogo di prodotti, ti consigliamo l’implementazione di un e-commerce all’interno del tuo sito e di sfruttare Facebook Shops in modo marginale.

Facebook Shops al momento prevede pagamenti in app solo negli Stati Uniti, ma presto anche in Europa sarà possibile compiere transazioni direttamente mediante la piattaforma social.

Vuoi affidarti a Facebook Shops?

Il nostro Digital Media Strategist sarà lieto di guidarti nella configurazione del tuo social commerce e di suggerirti la strategia migliore per promuovere i prodotti al suo interno.

Vuoi implementare l’e-commerce nel tuo sito web?

Il nostro team interno di sviluppatori è pronto per prepararti una soluzione su misura per te.

Contattaci compilando il form sottostante e richiedi una consulenza senza impegno.

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?

do il consensonon do il consenso

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente.

Grazie per averci contattato.
Un nostro responsabile si occuperà di
richiamarti al più presto.

Articoli simili